Raffaello Tullo

SConcerto

Autore e Regia: Raffaello Tullo

Produzione: Raffaello Tullo Smilemaker Production

In scena: Raffaello Tullo + Orchestra

Genere spettacolo: musica/prosa

Sinossi breve (da utilizzare sui materiali di comunicazione)

Da una parte, un'Orchestra di altissimo profilo che vuole incantare il pubblico con l'esecuzione di brani di repertorio classico. Dall'altra, un grintoso showman che cerca il suo palcoscenico per esprimere il suo talento. Un incidente di percorso farà incontrare i due. Ne deriverà un braccio di ferro a suon di musica e colpi di bacchetta. Uno spettacolo innovativo che declina stili, registri e linguaggi diversi, un mix tra musica e teatro, tra solennità e comicità, tra esecuzioni classiche e cabaret. In altri termini, tra chi vuole ‘concertare’ e chi, invece, ‘sconcertare’.

Un appuntamento imperdibile che lancia una richiesta agli spettatori: non lasciate sola l’Orchestra nelle mani di un esaltato.

Note: SConcerto è un percorso di ricerca raffinata che esplora la musica a tutto tondo: dalla “Danza Ungherese n.5” di Brahms, passando dalla “Primavera” di Vivaldi e dai capolavori di Strauss, ma che poi si contamina di pezzi pop, che da un’Orchestra non ti aspetteresti mai.

È uno spettacolo che mixa, in maniera sapiente, l’intrattenimento brillante e sagace con la musica dal vivo, mischiando linguaggi, stili, generi, citando film e colonne sonore, con un ritmo comico frenetico e incalzante.

È l’unico spettacolo in grado di rivisitare grandi classici e di modernizzarli, generando sorpresa e incanto.

È uno show che mette pace fra generazioni lontane, perché l’unico che può trasformare un grande classico come “Va pensiero” in un pezzo di musica trap e che modernizza la famosa scena di “Typewriter” di Jerry Lewis trasformandola in “Whatsappwriter”, sostituendo l’ormai desueta macchina da scrivere col più moderno smartphone.

SConcerto avvicina qualsiasi tipo di pubblico all’altisonante universo della musica classica, annullando di fatto quel timore reverenziale che tutti un po’ percepiamo quando le siamo accanto.

Da un lato la comicità arguta del performer Raffaello Tullo, dall’altro un’Orchestra di impeccabili maestri di Conservatorio.

Ma SConcerto è anche un ‘gioco di ruolo’ e di ruoli. L’orchestra è chiamata a compiere vere e proprie acrobazie musicali, in balìa di un direttore d’orchestra strampalato che tenta di dissimulare la sua inadeguatezza al ruolo per il quale si è proposto e che spesso rompe la quarta parete, coinvolgendo il pubblico nelle sue folli e ‘sconcertanti’ invenzioni. D’altronde, tutto è racchiuso nel titolo: S-concerto, una privazione di un concerto, un non-concerto, ma ‘SConcerto’, inteso anche come disorientamento che inevitabilmente si genera nel pubblico.

Biografia:

Performer, musicista, attore, autore, leader della Rimbamband
Performer dotato di creatività, tecnica musicale e drammaturgica, in quanto batterista, percussionista, ballerino di tip tap, chitarrista, ma anche autore di testi teatrali comici e di spot.
Dopo aver studiato privatamente musica per anni, completa la sua formazione con match di improvvisazione teatrale, commedia fisica, body percussion e tip tap.
Nel 2006 fonda la Rimbamband, con cui ancora oggi è impegnato ni tour ni tutta Italia e ni Europa, come leader, front-man, autore e regista.
È anche autore di tutti i contenuti web della pagina Rimbamband, che conta 195K followers su Facebook e 23K su Instagram.
Ha partecipato a diversi programmi televisivi su reti nazionali Mediaset e Rai.
Attualmente è impegnato anche come performer solista nello spettacolo "Contrattempi Moderni", spettacolo internazionale di physical comedy, di cui è anche coautore.